richiesta non vincolante
*Miglior prezzo garantito
*annulablile
de | en | it

Premi

Peter Girtler, il nostro chef ormai pluripremiato, è stato insignito della 2a stella Michelin dalla “Guida Michelin 2016” per la sua straordinaria arte culinaria.

ESTRATTO DALLA GUIDA MICHELIN 2016
“Pochi tavoli, la romantica atmosfera di un’antica stube in legno intarsiato e una scelta di diversi menù degustazione con piatti ordinabili anche alla carta: Peter Girtler, lo chef della Gourmetstube Einhorn saprà stupirvi con una delle cucine creative più interessanti di tutto l’Alto Adige.”
Gli ispettori della Guida MICHELIN

Un riconoscimento che Peter Girtler si è guadagnato grazie al suo grande talento, a tanto impegno e creatività nonché grazie allo stimolo d’ogni giorno a dare sempre il meglio. Insieme alla propria brigata, egli ha esaudito un grande sogno e ha trasformato il Romantik Hotel Stafler nell’hotel gourmet più rinomato dell’Alto Adige.


LA GUIDA MICHELIN 2016
Caldara Giovanni ha scritto un' articolo sulla nostra Gourmetstube "Einhorn"

>>clicca qui per leggerlo


UN ARTICOLO DEL GIORNALE ALTO ADIGE PER LA NOMINAZIONE DELLA 2 STELLA MICHELIN DEL 2016


alto-adige-guide-michelin-2016



UN ESTRATTO DELL' ARTICOLO DEL GIORNALE "IDENTITÁ GOLOSE"


Come nell'edizione 2015, i promossi a due stelle di quest’anno sono due: Casa Perbellini a Verona e Peter Girtler alla Gourmetstube Einhorn.
Giancarlo Perbellini l’ho testato nel ristorante precedente di Isola Rizza e poi in questo nuovo. Ha cambiato molto drasticamente i connotati della sua cucina. Ho trovato un menu degustazione entusiasmante, fenomenale. Girtler è uno dei tanti cuochi altoatesini che fa una cucina ottima perché molto solida. In Peter abbiamo notato un miglioramento in cucina, frutto di un procedere chirurgico pazzesco. In una zona sperduta, incontaminata, bellissima.

Quali sono i suoi piatti dell’anno?
Un dolce alla ricotta di Torsiello: mai mangiato un dessert così buono. Poi loScampo con crema di nocciola di Perbellini, idilliaco. Mentre Girtler prepara un foie gras che sembra un quadro, tecnicamente perfetto. Un piatto in equilibrio tra tanti ingredienti, come quelli che preparano nei paesi baschi o in certa Spagna.


 GUIDE 2017
 Michelin (I)2 stelle 
 Gault Millau (A)3 cappelli per la Gourmetstube 
 Gault Millau (A)2 cappelli per la Gasthofstube 
 Schlemmeratlas (D)4 coperti 
Der Große Guide (D)4 1/2 cappelli
 2016 
 Michelin (I)2 stelle  
 Gault Millau (A) 3 cappelli
 Gault Millau (A) 2 cappelli
 Schlemmeratlas (D) 4 coperti
 Der Große Guide (D) Cuoco dell'anno Alto Adige 
 4 1/2 cappelli
 Vivida (CH) 2 gufi
 Espresso 16 punti
 Gamberorosso 2 forchette
  2013
Der große Guide (D) 4 1/2 cappelli 
 Schlemmeratlas4 coperti 
  2012
 il primo in Alto Adige che riceve 5 cappelli in 2 ristoranti 
 Vivida (CH)ristorante del mese 
 Meyers Guide 2 galli
Ristorante del mese ottobre 2012
  2011
 apertura della Gourmetstube "Einhorn"
  2009
 Michelin1stella
  2006
 Associazione dei cuochi dell'Alto Adige istruttore dell'anno 
  2002
 TIP Innsbruck 5 stelle (la prima volta che sono stati dati i massimi punti)