richiesta non vincolante
*Miglior prezzo garantito
*annulablile
de | en | it

Un’esperienza indimenticabile, il Kränzelhof

Un museo vivente inserito in una tenuta medioevale e un giardino di 20.000 m² con un labirinto in continua evoluzione, invitano ad essere ammirati, scoperti e regalano un pieno d’energia. Possibilità di immergersi nell‘arte della vinificazione di un tempo per comprendere le tecniche odierne di produzione e vendita di vini pregiati. Presso la Tenuta Kränzelhof di Cermes nei pressi di Merano le tradizioni vanno a pari passo con le moderne attività culturali e artistiche. Un luogo mistico che risveglia la creatività che risiede nel profondo dell’animo umano.
Visite guidate, degustazioni, esposizioni artistiche, manifestazioni culturali, concerti, balli alternativi, meditazione

7 GIARDINI
Il giardino è nato dal desiderio di creare qualcosa di duraturo – per me e per la mia famiglia, ma anche per tutti coloro che vi passeggiano e si vogliono raccogliere.

Il Progetto e l'Idea
I primi pensieri, riguardanti l’ampliamento della tenuta sono sorti nel 1998 in seguito ad uno scambio d’opinioni tra amici ed eventuali partner. L’idea del labirinto nacque in virtù della costellazione della tenuta e dell’estensione dell’area.
La costruzione dei 7 giardini è una gioiosa e creativa risposta alla sfida che la vita mi pone come viticoltore e cantiniere.
Sostengo la convinzione che bisogna tutelare la natura, che a mio avviso non è più in grado di sopportare lo sfruttamento in termini industriali. L’agricoltura in Alto Adige è arrivata ai limiti di crescita consentiti ed un ulteriore sviluppo potrà avvenire solamente se si passa ad un’ atteggiamento più ecologico.
Può essere che - proprio in rispetto dell’ambiente – un progetto di questo tipo, non convenzionale possa andare incontro allo spirito del tempo. In ogni modo, personalmente, credo fortemente nel concetto di base di questo progetto e nel successo del “Giardino/Labirinto della tenuta Kränzel”.

Concetto base
Il giardino deve essere visto come un’opera d’arte in continua trasformazione, crescita ed evoluzione.
Premesso l’amore ed il rispetto per la natura, possiamo pur sempre influenzare la crescita del giardino e siamo responsabili della sua fioritura. Il suo sviluppo sarà un regalo meraviglioso.
Il luogo stesso offre un’atmosfera nella quale si possono sviluppare sensibilità e stima per il genere umano e per la natura. I visitatori non saranno confrontati con messaggi concreti o spinti verso percorsi di pensieri definiti preliminarmente, ma animati e stimolati mentalmente.
In questo modo è possibile dimenticare il tempo e la quotidianità, per aprirsi, perdersi, volare – a secondo del proprio stato d’animo.
Il giardino labirinto vuole catturare l’interesse degli amanti della natura, della cultura, dell’arte, appassionati di vino, famiglie e bambini che cercano uno svago intelligente ed un equilibrio emozionale.
Gli appassionati del pensiero esoterico sono invitati a scoprire ed interpretare la simbologia astrale nascosta.
Chi volesse cercare il suo equilibrio interiore potrà leggere i libri di Gernot Candolini che trattano questo tema.

Storia e Origini
Nell’autunno del 2003 furono piantati i primi frutteti. Durante la primavera fu costruita la struttura del labirinto progettata da Gernot Candolini e piantate le vigne. Fu così che il cuore del giardino iniziò a battere.
Dopodichè seguirono altri interventi riguardanti le altre strutture della tenuta: il teatro, le terrazze, lo stagno ed altri elementi che formano l’intero organismo del parco, composto dalla tenuta, dall’azienda produttiva e da tutte le persone che ci vivono e lavorano.

aperto ogni giorno

da fine marzo al inizio di novembre 2015
dalle 9.30 alle 19.00
fermata cermes 5

adulti 8€
bambini 4,90€

carta famiglia:
bambini pagano 2,90€ se sono accompagnati dai genitori.
È vietato l`accesso ai cani.