richiesta non vincolante
*Miglior prezzo garantito
*annulablile
de | en | it

La storia del podere

Stazione di ristoro lungo la via imperiale

Sin dal 1270 l’albergo Stafler si trova lungo l’antica via del Brennero, all’epoca denominata ancora “via imperiale”. A quei tempi re e imperatori si recavano a Roma per le incoronazioni, commercianti e giocolieri viaggiavano da sud a nord, mentre soldati e monaci giungevano da nord per recarsi a sud verso le terre sante. Allora l’albergo Stafler era denominato ancora “All’Unicorno” ed era un punto di ristoro e una fattoria.

La via Kuntner sconfigge i pericoli della montagna

La costruzione della via Kuntner attraverso la stretta gola dell’Isarco tra Chiusa e Bolzano nel 14° secolo, permise di evitare i molti pericoli delle montagne altoatesine temuti per secoli da pellegrini, viaggiatori e commercianti. “All’Unicorno” ci si accorse di ciò: con un numero sempre crescente di ospiti.

La via del Brennero, la strada dell’arte

Nel 18° secolo l’Imperatrice Maria Teresa fece ampliare la via del Brennero trasformandola in una strada dell’arte, larga 5 m, consentendo collegamenti regolari nell’antico Tirolo. L’Unicorno divenne una stazione di posta. Non a caso: all’epoca, per il tratto da Bolzano a Innsbruck, un carro trainato da più cavalli impiegava cinque giorni pieni, una carrozza postale 15 ore. L’ “Unicorno” si trovava nel punto ideale per una sosta, e la grande azienda agricola era in grado di soddisfare i numerosi ospiti.

alte-foto


Tempi di magra con la ferrovia


Nel 1867, dopo soli tre anni di cantiere, fu messa in funzione la ferrovia del Brennero a due binari, lungo la tratta da Innsbruck a Bolzano. Da Stafler vi fu poco entusiasmo: da un giorno all’altro si registrò un calo di circolazione di merci e persone. Tuttavia, con il treno giunsero pian piano i primi vacanzieri: turisti aristocratici, nobili e scrittori che iniziarono a popolare i centri curativi dell’Alto Adige. Molti di loro soggiornarono anche da Stafler. La nostra Casa Museo “Kramer” ospita molte immagini e testi sull’argomento!

Da stazione di posta a Romantik Hotel

Soltanto dopo la Seconda Guerra Mondiale, quando l’automobile iniziò a divenire un bene accessibile a tutti i livelli sociali, l’albergo Stafler assunse pian piano il volto di oggi. La sua posizione ideale per le escursioni, nel cuore di un’area del tutto speciale, lo trasformò in un luogo di soggiorno molto richiesto, cosicché d’estate e d’inverno sempre più vacanzieri divennero ospiti fissi dello Stafler. Per esperienza si seppe cogliere lo spirito del tempo. Fin dagli inizi, qualità e un servizio completo furono le priorità dell’hotel.