richiesta non vincolante
*Miglior prezzo garantito
*annulablile
de | en | it

Museo locale di Velturno

Nel pittoresco paese di Velturno in Valle Isarco, si trova il maestoso complesso di Castel Velturno. Queste meravigliose mura possiedono un’antica e lunga storia. Fatto costruire dal cardinale Christof Madrutz e dal vescovo Johannes Thomas Spaur tra il 1577 e 1587 in stile rinascimentale, Castel Velturno è stato, fino al 1803, residenza estiva degli arcivescovi di Bressanone. Nel 1978 questo monumento artistico viene acquisito dalla Provincia di Bolzano e fatto restaurare. Oggi l’edificio è gestito dal’ufficio Tutela beni culturali dell’Alto Adige.

Un tempo il castello era conosciuto per il suo recinto dei cervi, per il laghetto con i pesci e per l’enorme voliera, oggi il castello è divenuto una vero e proprio luogo d’interesse. Particolarmente degni di nota la Cappella di Santa Caterina al pianoterra con la pala di altare di Hans Schmid e, al piano superiore la boiserie rinascimentale, portali intagliati, una stufa, affreschi ed opere d’intarsio, come ad esempio il dorato soffitto a cassettoni nella stanza del Principe. È possibile visitare anche una collezione archeologica ed una collezione di opere d’arte altoatesine risalenti al periodo compreso tra il 15 e 20 secolo.

Nella cancelleria (Schreiberhaus) del castello è presente un’ interessante collezione di antichi oggetti d’uso nella quotidianità contadina ed artigianale, per i vigneti e per la lavorazione del legno. L’offerta del museo è stata conclusa nel 2008 con la costruzione del “Archeoparc Tanzgasse Velturno” antico luogo di culto dell’età del rame. Il suo complesso di megaliti consiste di cerchi di stele megalitiche, tumuli e strutture ad ellissi. Al complesso si può accedere liberamente ed inoltre vengono organizzate regolarmente interessanti escursioni archeologiche.

Orario d’apertura:
su appuntamento

Ingresso libero