richiesta non vincolante
*Miglior prezzo garantito
*annulablile
de | en | it

Museo di Gudon

Il Museo di Gudon é un museo etnografico locale. Il suo scopo principale è quello di raccogliere, conservare e rendere accessibile al pubblico il patrimonio culturale popolare, fornendo così un prezioso contributo alla comprensione della cultura locale e dando un’idea concreta della vita dei nostri avi.
Oltre all’esposizione di numerosi attrezzi agricoli d’uso comune, il museo presenta anche uno spaccato di vita del passato prima della rivoluzione industriale. Il cuore dell’esposizione consiste in attrezzi di lavoro e di economia provenienti dal mondo agricolo, domestico e artigianale.
Le visitatrici e i visitatori sono accolti da un’antica cucina rustica, un’accogliente camera da letto, una stube con un angolo artistico del pittore Josef Telfner, una bottega di calzolaio e una cantina con torchio. Inoltre si possono visitare un’aula scolastica completamente arredata del XX sec., l’epitaffio “Zollerische” e tavolette votive datate 1750.
Il museo viene continuamente arricchito da nuovi pregevoli oggetti, che sono collocati soprattutto nel sottotetto.
Economia di sussistenza contadina e viticoltura
Seminterrato al Museo di Gudon
Il seminterrato mostra alle visitatrici e ai visitatori l’economia di sussitenza contadina e la viticoltura locale.

Al primo piano una cucina rustica con volta in stile gotico, una camera da letto tipica dei contadini e un angolo di tavolo con una padella per la mosa trasmettono alle visitatrici e ai visitatori un’idea della cultura abitativa rustica.

Un’intera bottega di calzolaio al primo piano del museo illustra la complessità di questo artigianato quasi dimenticato.
Il lavoro di calzolaio veniva esercitato per la maggior parte dai contadini stessi. Per creare un paio di scarpe essi si servivano di numerosi attrezzi realizzati da loro stessi proprio per questo scopo.

Un punto forte del museo é rappresentato dal angolo artistico del pittore sudtirolese Josef Telfner (1874–1948), originario del maso Aichholz di Gudon.
Josef Telfner é un artista solitario della pittura sudtirolese della prima metà del XX sec. e ha lasciato una ricca raccolta di acquarelli e dipinti ad olio, alcuni dei quali sono esposti al Museo di Gudon.

Molti antichi attrezzi contadini, come ad esempio questo “Maisriffl” ancora funzionante (attrezzo per staccare i chicchi di mais dalla pannocchia), sono esposti nel sottotetto del Museo di Gudon.

Il Museo di Gudon possiede anche una raccolta di diversi oggetti artistici appartenenti all’arte sacra e profana.

Orari d’apertura
Il Museo di Gudon é aperto da Pasqua fino a Ognissanti nei seguenti giorni:
il mercoledì dalle ore 20 alle ore 22
il giovedì dalle ore 17 alle ore 19
il venerdì dalle ore 10 alle ore 12


Prezzi d’entrata
I prezzi d’entrata sono i seguenti:
adulti: 4 Euro
giovani dai 12 ai 18 anni: 2 Euro
anziani dai 60 anni: 3 Euro